Gli errori da non commettere per conquistare una donna

 Gli errori da non commettere per conquistare una donna

Tra le “mission” che un uomo si pone durante la propria esistenza, una, più di altre, è presente nell’animo di molti: conquistare la donna tanto desiderata. Un desiderio, per molti, che riguarda la possibilità di poter approcciare ad un numero vasto di persone del gentilsesso, per cercare quella davvero “giusta” o, perché no, ottenere una vita intima maggiormente appagante

Quando si riesce a conquistare una donna che desideriamo, indipendentemente da quale sia lo scopo, la sensazione che si vive è certamente positiva, un’estasi di emozioni che non fanno altro che infondere sicurezza, elemento indispensabile per poter ampliare il proprio numero di conquiste.

Dimostrarsi troppo insicuri

Alla donna, d’altro canto, non piace certo l’uomo insicuro. La fragilità, come si suol dire, è “femmina”. E non è poi così raro che anche le donne apparentemente più sicure di loro stesse nascondano svariate insicurezze. Il giusto atteggiamento, quindi, è indispensabile, in particolar modo se incontriamo e approcciamo in forma scritta, evento poi così non raro in quest’epoca storica, con l’altro sesso.

Attenzione, timidezza non va confusa con insicurezza. Essa, infatti, è spesso un lato del nostro carattere, per alcuni difficilmente gestibile. Tuttavia, un uomo timido può riuscire nell’impresa di catturare l’attenzione di una donna, a patto che non palesi insicurezza. Un po’ di rossore, infatti, può suscitare interesse. Timidi, anche lievemente impacciati, ma mai insicuri: un mantra imprescindibile per chi vuol sedurre nonostante non abbia scioltezza.

Non ampliare le proprie conoscenze sul mondo femminile

Alcuni uomini, mostrando una sorta di profondo egocentrismo (estremamente dannoso quando si flirta con una donna), non vogliono approfondire i lati caratteriali del gentilsesso. E questo aspetto, poi, si riflette anche sul numero di conquiste. L’uomo “poco attento”, o che perlomeno fa trasparire questo aspetto al primo incontro, rischia di vanificare le possibilità di successo, al di là dell’aspetto estetico.

Leggi anche:  I 10 trucchi per conquistare una donna

Esistono siti di incontri bergamo e di altre località italiane, ad esempio, che consentono di poter approfondire meglio la conoscenza dell’universo femminile, fare esperienze che consentono, poi, di aumentare sensibilmente le possibilità di ottenere riscontri positivi con le donne che conosciamo nella vita quotidiana o nel mondo delle grande rete telematica. E ricordatevi di non sottovalutare, mai, quelle che le donne non dicono!

Fare troppo domande

Le donne, come noto, amano svelarsi poco alla volta, essere corteggiate con discrezione. Se stiamo facendo conoscenza con una donna, indipendentemente dal fatto che avvenga in “presenza” o in “remoto”, è importante non esagerare con le domande. Certo, bisogna risultare un po’ intraprendenti, specie se il corteggiamento avviene tramite il web.

Ma è necessario non eccedere troppo con i quesiti che andiamo a porre: alcune donne, probabilmente la maggior parte, si sentirebbero sottoposte ad un interrogatorio. L’ironia, sempre sottile e mai volgare, risulta invece una potentissima arma seduttiva: se non sapete di cosa parlare, meglio sfruttare armi come la simpatia, prendendo spunto, perché no, anche da fatti di dominio pubblico e del viscerale rapporto uomo/donna.

Non eccedere nei complimenti

Le donne, specialmente quelle molto attraenti, non amano essere inondate di complimenti al primo approccio. Certo, qualche carineria fa piacere. Non bisogna, tuttavia, eccedere: il rischio di risultare degli adulatori seriali, infatti, è quanto mai concreto. Ed una donna che vi affibbia il ruolo di “adulatore seriale”, tenderà a prendervi poco in considerazione, perché penserà che quello è il vostro “modus operandi” con tutto il genere femminile.

Le donne, invece, impazziscono all’idea di poter essere “uniche”, di percepire che l’uomo che le sta corteggiando sia realmente interessato solo alla loro persona. Nel primo approccio, quindi, i gesti possono valere ben più di mille complimenti, purché siano fatti con naturalezza.

banner libro

Altri post consigliati

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.